Quaderni fai da te: i materiali

•••

Ciao crafters! Oggi vorrei inaugurare una nuova serie di post sul mio blog a tema quaderni fai da te e legatoria artigianale di base.

Io adoro i quaderni, per me sono un’ossessione, se poi sono fatti a mano ancora meglio. L’idea di produrne di miei mi ha sempre affascinato e adesso che ho il mio piccolo brand di cartoleria artigianale posso dire che fare quaderni con le proprie mani è un’attività meravigliosa e divertente: ci passerei le ore!

L’idea quindi è quella di condividere con voi tecniche, strumenti e fasi di lavorazione per produrre quaderni fai da te in modo facile, veloce, economico ma soprattutto creativo!

•••

•••

Oggi partirò subito dai materiali che sono necessari per produrre in casa quaderni fai da te con la tecnica base dei “four holes”, ovvero la rilegatura semplice a quattro buchi con la copertina morbida.

Ci serviranno almeno due tipi di carta, una più leggera (anche la riciclata va benissimo) per gli interni e una più pesante per la copertina. Per quel che mi riguarda la grammatura perfetta della carta per gli interni è 90 grammi (né troppo pesante né troppo leggera), per intenderci quella da stampante ne pesa 80, ma potete scegliere quella che più vi piace, quella che costa meno, quella che vi ispira di più per i vostri quaderni fai da te. Per la copertina invece non scenderei sotto i 170 grammi, altrimenti il vostro quaderno non avrà la consistenza giusta per essere usato comodamente.

•••

•••

Ci servirà una taglierina a braccio fisso (io uso la Fiskars ma se non l’avete anche un taglierino di quelli che si trovano da Leroy Merlin andrà benissimo); una riga in metallo che abbia una striscia di gomma nella parte posteriore; un ago piuttosto grande, diciamo di quelli da lana; del filo cerato (ma io uso agevolmente anche il filo da uncinetto); un punteruolo (ma possiamo sostituirlo anche con delle punesse); un tappetino da taglio; una pieghetta per la carta (possiamo sostituirla con un coltello senza il seghetto); una pressa per la carta (ma possiamo sostituirla con una pila di libri); un attrezzo per stondare gli angoli (questo è del tutto opzionale).

•••

Noi in Italia usiamo le misure in cm mentre in America le scrapbookers usano i pollici. Lo standard dei fogli di carta da scrapbooking, che se sono stampati a doppia faccia e se hanno una grammatura consistente sono l’ideale per confezionare quaderni fai da te economici, veloci ma soprattutto deliziosi a vedersi, è di 12×12 pollici, ovvero i nostri 30,48×30,48 cm. La carta che useremo per gli interni invece con tutta probabilità sarà in formato A4, cioè 21,0×29,7 cm. Questo significa che l’interno dei nostri quaderni fai da te, perché siano davvero economici e ci permettano di usare tutta la carta senza sprecarla, sarà nelle misure classiche dell’A5 (14,8×21 cm), dell’A6 (10,5×14,8) o dell’A7 (74×10,5 cm). Probabilmente quindi se useremo della carta da scrapbooking per le nostre cover avremo dei residui che metteremo da parte per altri lavori di scrap, mente se useremo del cartoncino A4 o meglio ancora A3 non avremo nessuno “sfrido”.

•••

•••

Nel prossimo post vi svelerò passo passo la tecnica base dei “four holes” per ottenere quaderni fai da te semplici e veloci nelle misure standard dell’A5, dell’A6 e dell’A7. Nel frattempo lasciatemi un commento e fatemi sapere se nelle vostre craft room avete tutto l’occorrente per produrre quaderni fai da te!

 

Separatore-corto   Vieni a vedere i miei taccuini rilegati a mano   Separatore-corto   Visita il mio Shop     Separatore-corto

 

No Comments

Inserisci un Commento: