Speciale Diy: timbro in gomma videotutorial

Ciao a tutte! Ecco il primo di una serie di post dal titolo “Speciale Diy”. Oggi parliamo di timbri in gomma. Volete qualche dritta per sapere come farne uno da sole? Ho preparato per voi un video tutorial dove vi mostro la tecnica che uso per intagliare la gomma.

•••

Volendo partire dalle basi, in commercio esistono almeno un paio di manuali validissimi che indicano la tecnica con cui, da un disegno originale, ricavare dei timbri intagliando la gomma. Si trovano facilmente su Amazon.it. Il primo è Making an impression, scritto da una delle mie illustratrici preferite, Gennine Zlatkis. Se avete problemi con l’inglese però, c’è anche I love stamping, di Ishtar Olivera, che è tradotto in italiano e pubblicato da Il Castello (questo, se vivete in città, potete trovarlo anche in libreria).

•••

In entrambi questi manuali, molto illustrati e dettagliati, viene spiegata passo passo la tecnica base dell’intaglio, viene fornita una lista degli strumenti che servono per iniziare e ci sono anche dei progetti che possono essere (usando gli inchiostri adatti) realizzati su carta, su stoffa e su altri materiali.

•••

Io ho iniziato con un set di sgorbie comprate in un negozio d’arte della mia città, utilizzando un blocchetto di gomma comprato su Amazon e da lì non mi sono più fermata. E oggi voglio condividere con voi la tecnica che uso per ottenere un timbro in gomma da un disegno originale attraverso tre videotutorial (li ho divisi in più parti così che possiate concentrarvi sulla parte del lavoro che più vi interessa).

•••

Ecco gli strumenti necessari per iniziare:

•••

•••

La tecnica è abbastanza semplice e consiste in tre principali fasi di lavoro:

•••

1. Preparare e trasferire il disegno

•••

2. Intagliare la gomma

•••

3. Inchiostrare e… timbrare, timbrare e timbrare ad libitum!

•••

Per quel che riguarda la prima fase di lavoro, ci serviranno della carta quadrettata e una matita dalla mina dura (hb va benissimo) per preparare il disegno. La difficoltà di questo passaggio consiste nel fatto di immaginare pieni e vuoti in base al risultato che vogliamo ottenere. All’inizio non è facile pensare in termini di negativo e positivo ma poi, con un po’ di pratica, verrà spontaneo.

•••

•••

Una volta completato il disegno basterà ricalcarlo sulla carta da lucido con una matita dalla mina morbida (2b secondo me è l’ideale), girare la carta da lucido sulla gomma da intaglio e ripassare esercitando una pressione su tutta l’area con una pieghetta per la carta o qualunque cosa le assomigli (anche un coltello senza seghetto può andar bene, ma fate attenzione a non tagliarvi!).

•••

A questo punto potrete passare alla seconda fase del lavoro cioè l’intaglio della gomma. Seguendo le linee del vostro disegno originale con la sgorbia dalla punta più piccola, quella cosiddetta a “v”, intagliate prima i contorni della figura e poi con la sgorbia dalla punta più grande, quella cosiddetta a “u”, eliminate le superfici esterne e interne della gomma, quelle che sono i vostri vuoti, ossia le parti su cui non volete che l’inchiostro si fissi.

•••

•••

A questo punto bisogna fare delle prove per vedere se ci sono aree del disegno che hanno ancora bisogno di essere limate, pezzetti di gomma che devono essere eliminati, errori che vanno corretti. Con un cuscinetto di inchiostro tamponate leggermente la gomma e timbrate su della carta da disegno. Potrete così esaminare tutti gli eventuali difetti del lavoro e ripassare sui punti critici con le sgorbie.

•••

•••

Finita la fase di intaglio sciacquate il timbro sotto l’acqua tiepida con un po’ di sapone neutro e lasciatelo asciugare. Una volta che la gomma è asciutta, viene la parte conclusiva e insieme infinita del lavoro: timbrare!

•••

La scelta della carta e degli inchiostri merita un capitolo a parte. Per quel che riguarda la tecnica posso dirvi che io uso i tamponi di inchiostro piuttosto che il rullo e la vernice, e che utilizzo una pressa per far sì che la gomma aderisca bene alla carta o alla stoffa a seconda del tipo di progetto che ho in mente.

•••

Vi è stato utile questo post? Spero di sì. Io sono in continua sperimentazione quindi datemi vostre notizie e fatemi sapere se avete dubbi o difficoltà!

•••

Alla prossima!

•••

 

No Comments

Inserisci un Commento: