Come disegnare un fiore in 4 semplici mosse

Disegnare una margherita

•••

Bentornati nel mio blog! Oggi, come di consueto, parleremo di illustrazione botanica e in particolar modo di come disegnare un fiore.

•••

Questo post è dedicato a quanti di voi, in questo periodo di quarantena, hanno voglia di imparare a fare disegni botanici e cercano qualche suggerimento per farlo in modo semplice e divertente.

•••

Dopo aver parlato della scelta della carta, delle matite e delle penne pigmentate, oggi vorrei mostrarvi quali sono i passaggi fondamentali per disegnare i fiori che sono sicuramente uno dei soggetti preferiti da chi ama la botanica. Quindi: matita e foglio da disegno alla mano e andiamo a vedere come si fa in 4 facili step.

•••

1. Forme geometriche. Il primo passaggio, che vale praticamente per tutti i tipi di fiori, è quello di individuare una o più forme geometriche semplici entro le quali il nostro soggetto può essere iscritto. Nell’esempio ho voluto disegnare una margherita che è facilmente inscrivibile in due cerchi di diverse dimensioni, uno per la parte centrale e uno entro il quale sono compresi i petali. Nel primo step quindi, con una matita dalla mina dura (H o 2H) ho tracciato due cerchi e li ho divisi in 4 quadranti.

•••

2. I primi petali. Nel secondo passaggio, ho suddiviso le mie forme geometriche guida in 8 quadranti inserendo anche le linee diagonali rispetto al centro dei due cerchi. Seguendo le mie linee guida, ho tracciato, con una matita a mina dura, i primi otto petali: verticali, orizzontali e diagonali. I petali della margherita sono allungati e si restringono verso la base. Inoltre non sono dritti ma leggermente increspati.

•••

3. I petali di contorno. Nello step 3 ho aggiunto tutti i restanti petali, di diverse dimensioni e angolazioni, per riempire il vuoto tra i petali che avevo disegnato nella fase 2. Questo è il momento in cui, se qualcosa nella composizione non mi convince, posso cancellare e tornare sui miei passi. Quando sarò soddisfatta, con una gomma stick, andrò ad eliminare quel che resta delle mie linee guida.

•••

4. Dettagli e profondità. Nella quarta e ultima fase, non mi resta che aggiungere i dettagli: piccolissimi cerchi per la parte centrale del fiore, piccoli tratti che partono dalla base dei petali e vanno verso l’esterno per le ombre, tratti più definiti per tutti i contorni del disegno. Et voilà! Il fiore è pronto.

•••

Quando vi sentirete sicuri della vostra tecnica base, potrete applicarla a qualsiasi fiore, di qualsiasi forma e visto da qualsiasi angolazione.

•••

Spero che questo mio piccolo post vi sia stato utile! Se avete dubbi o domande, scriveteli nei commenti. Noi ci sentiamo prossimamente sempre qui dalla bottega.

•••

No Comments

Inserisci un Commento: