Come disegnare una foglia in 4 semplici mosse

Foglia d'acero

•••

Buongiorno e ben trovati nel mio blog! Il post di oggi parla ancora di illustrazioni botaniche ed è dedicato a chi di voi ha sempre amato disegnare oppure ha scoperto di avere questa passione durante la quarantena.

•••

Nei giorni scorsi abbiamo parlato di come si sceglie una matita, di quale sia la carta migliore e abbiamo visto insieme come si disegna un fiore. Questa mattina invece voglio mostrarvi come si disegna una foglia in 4 semplici mosse. Ho scelto come esempio la foglia d’acero giapponese che è uno dei miei alberi preferiti. Quindi afferrate la matita e iniziamo!

•••

Step 1: geometria. Per prima cosa cerchiamo di individuare una figura geometrica nella quale si può inscrivere la foglia d’acero. Con una matita dalla mina dura (H o meglio 2H) fissiamo un punto centrale dal quale si diramano 7 linee principali e poi disegnamo il contorno che si apre come un ventaglio.

•••

Step 2: i contorni. Partendo da queste forme essenziali, delineiamo i contorni della foglia d’acero giapponese sempre usando una matita dalla mina dura.

•••

Step 3: i dettagli. Questo tipo di foglia ha delle piccole punte lungo tutta la sua linea esterna. In questa fase tre del nostro disegno andiamo a perfezionare i contorni della nostra foglia riportando queste piccole irregolarità. A questo punto cancelliamo con una gomma stick le nostre linee base e, usando la matita dalla mina più morbida (B o 2B) ricalchiamo i contorni esterni della foglia.

•••

Step 4.a: le ombreggiature. Come avevamo visto anche per i fiori, questo è il momento di aggiungere delle ombreggiature al nostro disegno individuando i punti che a nostro parere sono più scuri. Le foglie inoltre hanno una particolarità in più rispetto ai fiori ossia le loro venature. Se le osserviamo in controluce infatti, possiamo vedere come siano percorse da piccolissimi canali attraverso cui scorre la linfa. Questo è il momento, con una leggera pressione della matita, di aggiungere le venature al nostro disegno che sembrerà così più realistico.

•••

Step 4.b: inchiostrare. Per chi di voi utilizza la penna pigmentata (ne abbiamo parlato qui), l’ultima fase del disegno può essere completata con delle Pigma Micron invece che con la matita dalla mina morbida. Nell’esempio io ho usato una 03 per i contorni esterni e una 005 per le venature interne.

•••

Et voilà! Il disegno botanico è pronto.

•••

Spero che questo mio piccolo post di oggi vi sia stato utile. Se avete dubbi o domande scrivetele nei commenti. Noi ci vendiamo sempre qui in bottega alla prossima.

•••

No Comments

Inserisci un Commento: